<< Guardami negli occhi >>

Buongiorno e buon inizio settimana!
Perchè ci piace fotografare?
A cosa serve fotografare un momento, un luogo, una persona?
Non ho la risposta a queste domande ma sicuramente so perché adoro
fotografare “esseri umani”.
Esiste, secondo me, una sorta di magia un qualcosa che fa sì che due persone con 
la stessa macchina fotografica e con lo stesso soggetto davanti producano 
diversi risultati fotografici.
Questa “magia” non è altro che l’emozione che si prova davanti a un soggetto.
E grazie a queste emozioni, vedere cose che nessuno vede 
e notare dei dettagli che magari nessuno ha notato ma sempre
sono stati lì.
Chi mi conosce sa la mia “dipendenza” dal ritratto di donne, donne
normalissime, che non sono modelle professionali e che non sono abituate a
posare davanti a un obiettivo.
Con Dora, che mi ha permesso gentilmente di pubblicare i suoi ritratti, siamo
stati un’ora e mezza insieme guardandoci negli occhi.
Una semplice maglietta bianca e un sfondo nero ma tanti diversi e meravigliosi 
sguardi.
Non ho trovato ancora la prima donna che non abbia 
un lato, una angolazione, un particolare che la 
renda unica, bellissima e speciale. 
Ed è questa la magia della fotografia, guardarsi 
negli occhi e fermare il “profumo” di quel momento.
A volte dovrei stare più attenta alle regole 
della perfezione, l’uso del cavalletto, controllare l’apertura, la luce, l’obiettivo 
ma non ci riesco, perché una volta cominciata questa sorta di dialogo
silenzioso tra me e la donna che fotografo il tempo e la mente
si fermano e la danza della sintonia comincia.
Per me una fotografia non va spiegata, scritta o raccontata.
Una fotografia è solo uno specchio di quello che ogni uno di noi vuole vedere.
Io non ho trovato il primo essere umano che 
non mi faccia danzare al ritmo della
bellezza.  
… e forse, questa è la mia risposta a queste domande:
Perchè ci piace fotografare?
A cosa serve fotografare un istante un momento, un luogo, una persona?
Cata, full time observer.
***
<> 
Advertisements
%d bloggers like this: