<< Imprenditore si nasce o si diventa? >>

Buongiorno e buon inizio settimana!
In questi anni da blogger ho avuto la fortuna di conoscere 
molti giovani imprenditori e sempre mi ha incuriosito
 il fatto se sono nati imprenditori o lo sono diventati con il tempo.
Mi piace iniziare questo anno 2014 con un post dedicato 
al “gusto” per l’imprenditoria!

Quello che ho potuto osservare in tutti questi giovani è l’avere in comune:
sono appassionati: credo che non conoscono l’apatia.
Una persona può avere la migliore strategia,
le più fantastiche idee, ma se non ha una passione
 sfrenata per quello che fa, sarà difficile raggiungere i suoi obiettivi;
non hanno paura del cambiamento: alcuni di loro hanno studiato
una ben determinata carriera, sebbene poi si siano dedicati
a fare un lavoro completamente diverso
La flessibilità credo sia una caratteristica
degli imprenditori di successo;

conoscono la parola innovazione: innovare non 
solo nelle procedure per la produzione, ma sopratutto 
innovare dal punto di vista del rapporto con il cliente e 
con gli impiegati. Una persona con una mente aperta 
e senza paura di sbagliare sicuramente sarà 
un innovatore nel suo settore;
ascoltano: un imprenditore è qualcuno che ascolta i 
consigli di chi ha più esperienza, che ascolta 
“le tendenze”, quantunque alla fine 
segue sempre la propria intuizione;
sono ordinati nelle procedure: sì, ho notato 
che quasi tutti sono molto ordinati dal punto di 
vista delle strutture di lavoro e anche nel loro ufficio;
si attualizzano sempre: studiano il mercato, 
leggono, fanno corsi di aggiornamento e non perdono 
occasione per imparare qualcosa di nuovo o 
d’interessante che possa servire all’uopo;
 si prendono del tempo per riposarsi: capiscono l’importanza 
e la necessità di curare il proprio fisico e la propria mente
 e si regalano del tempo libero per ricaricarsi;
– prendono molto sul serio la propria “reputazione”, quindi sono, 
fra l’altro, sempre puntuali 
con clienti e fornitori;
capiscono l’importanza del marketing online
e non lo trascurano; 
sono positivi: questo punto in particolare
 l’ho potuto notare in 
tutti, credo sia molto difficile essere un buon 
imprenditore con un carattere negativo.
Le foto che vedete sono della piantagione di ortensie 
di Alejandro Echeverry, Los Aromas Farms
giovane imprenditore 
colombiano che ho avuto il piacere di conoscere nel nostro 
viaggio a Medellin, l’anno scorso.
Beh! adoro le ortensie e vedere tutta questa “finca” dove curano
 i fiori come dei neonati, 
mi ha fatto davvero piacere.
Alejandro, laureato in International business administration
decide di dedicarsi alla coltivazione di questa 
bellissima pianta nel 2002, iniziando da una piccola 
estensione di terreno per raggiungere 
i 20 ettari in pochi anni.
Il 70% della produzione lo esporta negli
 Stati Uniti, nel Canada, 
nella regione caraibica, oltre che in Europa, 
il restante 30% è acquistato da altri coltivatori.
È sempre straordinario fotografare gli imprenditori 
in una loro tipica giornata di lavoro, s’impara moltissimo 
e le batterie dell’ “entusiasmo” si ricaricano.
Ringrazio Alejandro e sua moglie Carolina, 
per la gentilezza e per il delizioso 
pranzo “paisa” che mi hanno offerto!
E voi che cosa ne pensate 
Imprenditori si nasce o si diventa?
Besos
Cata, full time observer!
Calle 20 No. 26-95
La Ceja, COLOMBIA
*
<>

Advertisements
%d bloggers like this: