[ Trasformare una passione in un lavoro ]

 Buongiorno!

Mi piacerebbe iniziare il post con questa frase:
“Chi vuol fare trova il sistema, chi non vuol fare trova le scuse”.
Ieri su facebook ho scritto:
 Se nessuno sa cosa fai di bello, come pretendi VENDERE? 
 Cata, pensando a tutte le meravigliose persone che fanno 
cose bellissime, vogliono venderle ma NON dicono 
MAI a nessuno che esiste il loro prodotto!
Molti commenti con parole come “non è facile”, “difficile trovare l’equilibrio”
“mi vergogno di far vedere quello che faccio” 
“c’è ostruzionismo in rete”, “non ho il coraggio”, “ho paura” etc, etc.
Quando ho cominciato con questa avventura del blog, avevo anche io
un po’ di vergogna a “mostrare” quello che facevo, pensavo che non interessasse a
nessuno e addirittura non pensavo che il mio lavoro avesse un “valore”.
E’ passato il tempo ed essendo sempre in rete, posso dire che c’è posto per tutti e
che una delle cose che ho imparato è essere meno timida e avere molta più fiducia 
nel mio istinto creativo.
Amo fotografare e creare con le mie mani e sono gli argomenti di questo blog,
ma avendo notato tante persone meravigliose in rete che 
NON parlano in maniera chiara delle proprie passioni
ho pensato di scrivere questo post.
Trasformare una passione in lavoro E’ POSSIBILE, però prima 
di tutto bisogna “CREDERE”, bisogna avere il coraggio di NON
pensare alle opinioni degli altri e bisogna lasciare l’egoismo da parte.
Ho creato questo cavallino come regalo per un bambino!
Un Bambino che NON pensa prima di giocare, gioca e basta! 
 “Chi vuol fare trova il sistema, chi non vuol fare trova le scuse!”.
Un saluto
Cata, crafter! 
*
[ photos and softie made by me ]
Advertisements
%d bloggers like this: