[ Apricot pie ]

Buongiorno!
Sono le ore 6 del pomeriggio, manca poco per l’arrivo del buio,
 ho voglia di fare qualche dolce e accendere il forno, 
beh! ancora non ho capito il perchè di queste voglie 
a questa ora del giorno. Forse sto visitando troppi
 “food blogs”, eccelente motivazione per cucinare 😉
Ho delle pesche in casa quindi decido di cercare online 
una ricetta vegan da preparare.
Trovo questo Apricot pie, sembra perfetto!
 Preparo la ricetta, metto il preparato in forno e aspetto il risultato.
Viene buonissima di sapore, ma la forma è decisamente orribile.
 Beh! penso, non sempre le cose possono 
venire uguali come nelle foto dei bloggers, no?
Do un pezzetino a mio marito, mangio un pezzetto anche
 io e lascio in una scatolina un triangolino 
per portarlo con me l’indomani come merenda.
Non sono food blogger per tanto non posso 
darVi consigli culinari, ma questo è quello 
che ho pensato dopo il mio pie “brutto ma buono”.
 – Essere realisti: Una delle principali ragioni del fallimento in 
cucina è che spesso si vogliono ottenere obiettivi irrealistici,
cioè piatti perfetti esteticamente e anche buoni.
Forse dovremmo cominciare con delle ricette molto 
semplici per dopo continuare con qualcosa di più complicato.
Fare un elenco dei tuoi progressi: Fare una lista delle 
ricette che ti sono venute meglio e ripeterle ogni tanto.


Non ti paragonare con gli altri: Abbiamo visto quelle
 meravigliose ricette presentate perfette e sicuramente deliziose, 
semplicemente dimenticali. Divertiti sperimentando e prendi le 
cose migliori dei loro consigli, ma non 
paragonare il tuo risultato con quello di loro. 
Chiedi consiglio: Se non sapete una cosa chiedete 
alla signora del supermecato, 
inviate una mail alla food blogger, 
chiamate vostra madre o nonna. Ci sono sempre persone 
disposte ad aiutare a una neocuoca!
Buona giornata!
Cata
[photo by me]
Ps: …forse sono miglior fotografa che pasticcera… 😉  

%d bloggers like this: